POLONIA-CRACOVIA

POLONIA-CRACOVIA

150,00

POLONIA-CRACOVIA

150,00350,00

  • Volo diretto a/r da BARI (su richiesta da altri aeroporti italiani)
  • Alloggi selezionati centrali in solo pernottamento o con prima colazione
  • Bagaglio a mano da 10 kg (55 x 40 x 20)
  • Zainetto e/o Borsetta
  • Check-in on line
  • Tasse e oneri

NB: LE TARIFFE DELLE OFFERTE SONO VARIABILI, PERTANTO SOGGETTE
        A RICONFERMA DELL’OPERATORE DOPO L’AVVENUTO PAGAMENTO.
        PRIMA PRENOTI E MENO PAGHI!
La quota si intende a persona su base doppia. Eventuali camere multiple o singole sono soggette a riconferma con eventuali riduzioni o supplementi.
I bagagli da stiva possono essere aggiunti con supplemento facendo una specifica richiesta.

Svuota
Quantità

POLONIA-CRACOVIA : Situata a Sud della Polonia, Cracovia è una delle più antiche città del Paese. Antica residenza dei re, è considerata la capitale della cultura polacca. Il centro storico della città è stato riconosciuto dall’UNESCO come uno dei 12 più preziosi complessi architettonici del mondo.Tra i tantissimi monumenti spiccano:la Piazza Grande del Mercato sovrastata dallo splendido palazzo rinascimentale Sukiennice (antico mercato delle stoffe) e dalla Chiesa gotica di Santa Maria – dove si trova la famosa pala d’altare lignea; il Collegium Maius – sede dell’Università Jagellonica, una delle più antiche d’Europa, fondata nel 1364; il Castello reale sul Wawel; il Duomo, luogo di incoronazione dei re polacchi; il quartiere di Kazimierz, con le magnifiche sinagoghe rinascimentali che testimoniano i buoni rapporti intercorsi da sempre tra polacchi ed ebrei.
Tutto il centro storico è circondato da un anello di verde – le Planty – sorto al posto delle antiche mura della città. Nelle vicinanze di Cracovia si possono visitare: la miniera di sale di Wieliczka; il Castello reale di Pieskowa Skaia; il centro turistico montano di Zakopane; Auschwitz.
più di 100.000 studenti dell’antica università di Cracovia cercano una via d’uscita dalla noia delle lezioni andandosene in giro per locali, pub, birrerie e discoteche, soprattutto d’inverno quando il termometro si mette sul segno “meno” e non risale per settimane. Questa costante presenza di studenti (e relativi professori) rende Cracovia (da ormai qualche secolo) la vera capitale culturale della Polonia. Se degli studenti non vi interessano un granché e non siete i tipi che partono per andare a vedere come sono le discoteche in un’altra città, Cracovia non vi deluderà. Il Centro storico è intatto e si snoda intorno alla piazza medievale più grande d’Europa. Dall’alto del Wavel (collina) il Castello sorveglia la città, almeno da quando qui si incoronavano i sovrani polacchi. Nel centro città c’è anche un piccolo ma interessante museo con l’enigmatico e bellissimo dipinto della Dama con l’ermellino di Leonardo da Vinci mentre nei dintorni meritano una visita le miniere di sale e il quartiere di Nowa Huta, città ideale del regime socialista che di ideale ha poco e niente. Per restare in tema, a Cracovia visse Karol Wojtyla svolgendo la sua duplice funzione di vescovo ed oppositore, prima di diventare papa e andare a Roma.

0

Torna Sopra

X