La regina degli scacchi ispira la camera di un hotel
Commenti disabilitati su La regina degli scacchi ispira la camera di un hotel

Una suite dedicata a Beth Harmon e alla passione per gli scacchi

Una delle serie tv più viste e amate sulla piattaforma Netflix del 2020 è stata La regina degli scacchi. La miniserie è composta da sette episodi e ha fatto breccia nel cuore dei più non soltanto per la bellissima Anya Taylor-Joy, ma anche per le straordinarie capacità di Beth Harmon.
Ed è al suo personaggio che è stata dedicata una camera d’hotel.

Ricorderete i viaggi di Beth in giro per il mondo, con una scacchiera sottobraccio e l’adrenalina che la portava al tavolo da gioco? In quante camere d’hotel avrà soggiornato la protagonista? L’hotel che ha deciso di dedicare una camera della sua struttura al grande fenomeno televisivo – e a questo personaggio irrequieto – si trova negli Stati Uniti, precisamente a Lexington.

hotel la regina degli scacchi

Una camera d’hotel ispirata a La regina degli scacchi

La struttura in questione è il 21c Museum Hotels e ha dedicato una suite a Beth, chiamandola The Harmon Room. I colori utilizzati ci riportano un po’ negli anni ’50, dalla carta da parati (a tema scacchi) ai colori tonalità pistacchio. Il lavoro degli interni è avvenuto in collaborazione con la designer Isabel Ladd. Vedrete un arredamento d’epoca (ottenuto tramite collezionisti privati e negozi d’antiquariato locali) che restituirà l’atmosfera della serie tv. Inoltre, prestando fedeltà alle allucinazioni di Beth, sul soffitto è stata installata una scacchiera.

L’idea di dedicare una camera d’hotel ad un personaggio televisivo così forte si unisce all’esigenza di riqualificare il territorio e Lexington è stata una città importante ne La regina degli scacchi. Come ha spiegato il responsabile marketing Gathan Borden: “La regina degli scacchi ha puntato i riflettori su Lexintgon e ha suscitato la curiosità della gente per la nostra comunità. La stanza e tutte le attività che abbiamo pianificato sono un’idea per accogliere al meglio i visitatori, ma anche un altro esempio del modo in cui usiamo la creatività per promuovere il nostro territorio”.

hotel regina degli scacchi

Simile a una macchina del tempo, The Harmon Room proietta in un baleno gli ospiti nell’immaginario filmico. Complice la scelta dell’arredamento e la collaborazione con la designer Isabel Ladd: tra mobili d’epoca rinvenuti grazie a collezionisti privati e oggetti scovati all’interno di un negozio di antiquariato locale, l’atmosfera restituita è un parentesi atemporale in cui immergersi piacevolmente. E se il tavoliere a bordo letto è un piccolo dettaglio che potevamo aspettarci di vedere, l’installazione della scacchiera sul soffitto, che cita le allucinazioni notturne di Elizabeth, è il vero scacco matto dell’ospitalità a tutta la serie tv.

hotel la regina degli scacchi

… e chissà, forse un giorno andremo a Lexington e ci sentiremo tutti un po’ Beth e durante la notte impareremo le mosse migliori degli scacchi.

0

Torna Sopra

X