Las Vegas, il primo museo dedicato al selfie

Las Vegas, il primo museo dedicato al selfie

Las Vegas, il primo museo dedicato al selfie

Sempre più pazza Las Vegas apre il “Museum of Selfies”. Nello specifico il Museo del Selfie ripercorre la storia di questo tipo di scatto, che fonda le sue radici 40.000 anni fa. Dunque scopriamo che uno dei gesti più comuni degli ultimi anni non è altro che la versione moderna e digitalizzata dell’autoritratto. Basta pensare agli autoritratti di pittori famosi del calibro di Rembrandt e Van Gogh oppure se pensiamo al primo autoritratto fotografico, realizzato nel 1839 da Robert Cornelius.

 

L’esperienza interattiva offerta dal museo dei selfie permette ai suoi visitatori di scattare foto ricordo con dei veri e propri artisti di installazioni grafiche, e di scoprire veramente il significato dei selfie ed il loro valore, al di fuori dei numeri sui social.

 

 

 

Se pensiamo che ogni giorno vengono postati sui social network più di 2 milioni di selfie, non è difficile capire perché i due fondatori del Museo, Tommy Honton (scrittore, game designer) e Tair Mamedov (comico, scrittore, regista), abbiamo deciso di creare qualcosa del genere. L’obiettivo principale dei creatori è far riflettere lo spettatore su un fenomeno culturale che nel bene o nel male ha cambiato il modo di comunicare ed esprimere noi stessi.

All’interno del Museo del Selfie si trovano copie di famose statue e dipinti come il David di Michelangelo intento a scattarsi un selfie con lo smartphone, la Gioconda pronta ad immortale la sua bellezza d’altri tempi. Un trono che ricorda la serie tv “Il trono di spade” fatto però con i selfie-stick, la “Mirror Car” un Maggiolino Volkswagen totalmente ricoperto di specchietti. Il percorso espositivo comprende inoltre rivisitazioni di celebri quadri, autoritratti di personaggi famosi e artisti contemporanei, selfie tratti da Instagram e la sezione dedicata ai “death selfie”, un modo alquanto originale per trasmettere il messaggio che utilizzare lo smartphone in situazioni pericolose può costare la vita.

                             

Il costo del biglietto per accedere al Museo del Selfie è di 25 dollari. Grazie l’enorme successo stanno già pensando di creare un’esposizione itinerante negli U.S.A e nel mondo.Allora forza, armiamoci di selfie stick e alleniamoci in attesa che il Museo del Selfie arrivi in Italia!

 

Seguici su fb: https://www.facebook.com/joantourism/  

Scopri tutte le nostre offerte: https://www.fattiperviaggiare.it/offerte-low-cost/

0

Torna Sopra

X