10 Cose da fare e vedere a New York

10 Cose da fare e vedere a New York

 

Soprannominata la Grande Mela, New York, cosmopolita per eccellenza, resta una delle mete turistiche più desiderate del mondo. Raccoglie il meglio dell’arte, del design, dell’architettura e della musica di tutto il mondo. Luogo di sogni ed emblema del “nuovo mondo”, New York è simbolo del viaggio oltreoceano, di culture e stili diversi che ogni giorno si incontrano nella sua frenetica e ricchissima quotidianità extra-ordinaria. Scopriamo 10 cose da fare e vedere a New York.

statua della libertà1. Statua della Libertà
Quasi tutti sanno che la Statua della Libertà è il vero e proprio simbolo di New York e degli Stati Uniti, il vero nome della statua è “Liberty Enlightening The World” (trad. “La Libertà che illumina il mondo”), anche se gli americani non esitano, talvolta, a chiamarla con un simpatico soprannome: Lady Liberty. Dalla fine dell’Ottocento fino alla metà degli anni ’50 del secolo scorso, questa statua ha salutato milioni di immigrati in arrivo nel porto di New York. La statua della libertà è tra i monumenti più importanti al mondo e dietro il suo successo si nascondono anni e anni di avvenimenti e trascorsi. Un’icona universale, dunque, che è possibile visitare in abbinamento al Museo dell’Immigrazione sito nella vicina Ellis Island. Tra l’altro, prenotando in anticipo è possibile salire fin su la corona della statua, al termine di ben 345 gradini, per regalarti una magnifica vista della grande mela.

central park2. Central Park
E’ il parco urbano più grande di New York e uno dei più importanti del mondo. Parliamo di un parco lungo più di 4 km e largo 800 m. che fa circa 40 milioni di visitatori l’anno.
Nei 340 ettari che occupa troverete giardini, laghi artificiali, cascate e zone simili a quelle di un vero e proprio bosco. All’interno del parco vi è, inoltre, lo Zoo del Central Park. Oltre ad essere il principale polmone di Manhattan, questo parco è uno dei luoghi preferiti dai newyorkesi per passeggiare, prendere il sole e fare sport.

TIME SQUARE3. Time Square
A New York è il luogo più visitato di Manhattan è una delle icone di New York. Questa piazza, conosciuta anche come “l’incrocio del mondo”, ha dozzine di maxi schermi LED ed è pieno di personaggi particolari. E’ il posto in città dove si fanno più selfie e un must-visit per turisti. Neanche tanto tempo fa, Times Square non era niente di speciale, ma durante gli anni novanta il precedente sindaco Giuliani e Disney hanno trasformato la piazza nello spettacolo di luci e architettura che è oggi.

GROUND ZERO4. Ground Zero
Lì dove c’erano le Torri Gemelle, ora ci sono due enorme vasche colme d’acqua. Sui bordi, le incisioni dei nomi di tutte le vittime dell’attentato terroristico al World Trade Center, l’11 settembre 2001. Il luogo è stato chiamato “Rispecchiando l’assenza”. La vostra vacanza a New York può quindi essere un’ottima occasione per fare memoria di quanto accaduto e “toccare con mano” uno dei luoghi in cui la storia è cambiata, aiutati anche dai monumenti e dalle fotografie originali.

empire state5.Empire State Building
L’Empire State Building è sicuramente uno dei grattacieli più alti e famosi, situato proprio nella parte Midtown di Manhattan e visibile da ogni parte, utilizzato infatti come punto di riferimento per molti turisti o residenti. Nel 2000 è stato proposto come una delle sette meraviglie del mondo dall’American of Civil Engineers, grazie anche ai tre milioni di visitatori che ogni anno si emozionano dinanzi il suo cospetto e terrazza panoramica, viene visitato ogni giorno da tantissime persone che vogliono godersi un panorama unico nel suo genere ammirando New York dall’alto, in tutto il suo splendore. Ci sono due osservatori che permettono tutto questo: Il Main Deck posizionato all’86° piano a 320 metri di altezza: una terrazza che lascia tutti senza parole; Il Top Deck al 102° piano dalla quale ammirare Central Park, si trova 16 piani più in alto ed è completamente al chiuso (per motivi di sicurezza e manutenzione).

ponte di brooklyn6.Ponte di Brooklyn
Il ponte di Brooklyn non è solo una struttura sospesa che serve a collegare Manhattan al quartiere di Brooklyn: è un dei numerosi simboli della città e una delle attrazioni più famose della Grande Mela. Nonostante la sua veneranda età, che supera di gran lunga i cento anni, conserva ancora un fascino unico e le sue imponenti torri in pietra sono immediatamente riconoscibili e inconfondibili, anche in una città come New York che di certo non è carente di ponti. Oggi non c’è turista che lasci la città senza aver percorso a piedi o in bicicletta il ponte di Brooklyn o averlo almeno osservato da lontano; lungo il percorso riservato a pedoni e ciclisti ci si perde in una vista davvero spettacolare: arrivando da Brooklyn si distinguono in lontananza i grattacieli di Lower Manhattan, mentre dalla parte opposta si vede lo skyline di Brooklyn con le sue case in mattoncini; tutt’intorno scorrono le acque dell’East River, solcate dai traghetti e dai water taxi che accompagnano i turisti a vedere il ponte da un’altra prospettiva. La storia del Ponte di Brooklyn non è stata priva di difficoltà e disavventure, ma per tutto il mondo resta un’opera di ingegneria innovativa e straordinaria se si considera l’epoca in cui è stato costruito.

7.Rockefeller Center
Il Rockefeller Center è un gruppo di 19 edifici commerciali situati tra la 48th e la 51st Street in Midtown Manhattan è una delle principali attrazioni turistiche di New York e ospita al suo interno… tutto: studi televisivi, piazze, negozi, ristoranti, giardini, pista di pattinaggio. Non a caso è stato definito come la più grande città grattacielo del mondo, ed essendo stato utilizzato come set per tante pellicole cinematografiche, di solito è un luogo che risulta familiare anche a chi non è mai stato nella Grande Mela. Tante sono le attrazioni da visitare, tra le quali spicca sicuramente l’osservatorio panoramico Top of the Rock, che si trova su uno dei principali edifici del Rockefeller Center, il GE Building, un grattacielo di 70 piani e 266 metri di altezza. È vero, a New York ci sono osservatori collocati più in alto, ma questo merita una visita perché offre un panorama a 360° che toglie il fiato, soprattutto la visuale di Central Park è senza eguali.

high line8.High Line
High Line è un parco urbano sopraelevato, costruito sull’antica linea ferroviaria di New York. La piattaforma elevata fu abbandonata dal 1980 e nel 2003, 23 anni dopo, si iniziò a pensare a come darle un nuovo uso.
L’High Line è un posto magico il parco offre una vista spettacolare! Il fiume Hudson da un lato, e dall’altro… l’Empire e tanti altri palazzi storici o più moderni di downtown e midtown a cui passerete affianco e altri ancora che avvisterete da lontano nella vostra camminata di quasi due chilometri e mezzo sopra il Meatpacking District e le strade di Chelsea. Costeggerete anche lo Standart Hotel, e potrete quasi quasi sbirciare fin dentro le camere, e sognare di essere voi stessi ospiti un giorno in una delle lussuose suite. Mai dire mai, soprattutto a New York. Camminando per la High Line sentirete pulsare il cuore della vostra New York.

wall street 9.Wall Street
Signore in tailleur con un caffè in mano che camminano velocemente, impiegati eleganti che parlano al telefono e cercano di evitare i turisti per raggiungere il proprio ufficio il più rapidamente possibile… siamo a Wall Street, nella parte sud dell’isola di Manhattan, nel quartiere finanziario probabilmente più famoso al mondo. Qui troviamo la Borsa di New York, la Federal Reserve e ovviamente la strada che da il nome all’intero quartiere e alla Borsa stessa: Wall Street. Ovviamente non è possibile entrare nella Borsa o nella sede della Federal Reserve. Però già solo passeggiare per queste strade, osservando i comportamenti delle persone che quotidianamente le frequentano e ci lavorano, dà l’idea dell’importanza dei luoghi. Per l’approfondimento storico, invece, vale la pena fare un salto  al Museum of American Finance , come vale senz’altro la pena fermarsi per una foto davanti al “Charging Bull”, scultura raffigurante un gigantesco toro realizzata dall’artista italo americano Arturo Di Modica.

soho10.SoHo
SoHo è un quartiere molto trendy nella zona sud-ovest di Manhattan, qui troverete i tipici palazzi in ghisa e le case di mattoni rossi con le scale antincendio all’esterno, che sicuramente vi ricorderanno moltissimi film e telefilm. Elegante quartiere di giorno, è un piacere passeggiare tra boutique, gallerie d’arte e bella gente. Di sera si trasforma in una zona giovane, con bar alternativi e locali alla moda. Il quartiere di SoHo è da vedere sia di giorno che di notte.Viene subito da chiedersi cosa significhi “SoHo”. Gli americani sono stati molto pratici nel dare i nomi alle loro vie e quartieri e, così, quando toccò a questa vivace zona non ebbero esitazioni a rendere le cose semplici, prendendo come riferimento Houston Street. SoHo, infatti, è l’abbreviazione di SOuth of HOuston.

 

0

Torna Sopra

X